Gaudium news > Il giovane Matteo Farina diventerà beato

Il giovane Matteo Farina diventerà beato

Il 18enne “infiltrato di Dio” è venerabile

Rita Sberna (12.07.2020 08:31, Gaudium Press) Il Papa ha riconosciuto per mezzo dei decreti promulgati dalla Congregazione per le cause dei santi, le virtù eroiche a cinque nuovi venerabili della Chiesa, tra cui 3 italiani: uno di questi è il giovane diciottenne Matteo Farina, morto per un cancro al cervello.

Matteo è morto nel 2009, la sua vita è stata un esempio di vita cristiana. E’ nato ad Avellino il 19 settembre 1990, ma è vissuto a Brindisi dove muore il 24 aprile 2009, a seguito di un brutto tumore al cervello che gli ha causato molte sofferenze fisiche ma una forza d’animo straordinaria.

Ecco chi era Matteo Farina

Aveva una voglia di vivere contagiosa ed era sempre pieno di entusiasmo, i suoi coetanei lo chiamavano “il moralizzatore” ma lui si definiva “l’infiltrato di Dio” proprio perché aveva la capacità di seminare l’amore di Dio tra i giovani.

Nel settembre 2003 si presentano i primi sintomi della malattia e si sottopose ad un primo intervento nel 2005.  Due anni dopo un’altra operazione, il tumore tornava sempre e quindi dovette subirne altre.

Durante i ricoveri in ospedale, si dimenticava delle sue sofferenze e pregava sempre per quelle degli altri, nonostante il lungo e doloroso calvario, egli aveva sempre tanta gioia da trasmettere a tutti.

Nei suoi ultimi anni a stargli vicino è stata Serena, la sua fidanzata.

Il cardinale Angelo Becciu, prefetto della Congregazione delle cause dei santi – con l’udienza del 5 maggio, riferisce infatti la Sala Stampa della Santa Sede che il Santo Padre ha riconosciuto per decreto l’eroismo delle virtù cristiane di altri quattro servi di Dio, ora riconosciuti come venerabili.

I venerabili del nostro tempo

Nel dettaglio si tratterebbe di: Francesco Caruso, sacerdote dell’arcidiocesi di Catanzaro-Squillace, nato a Gasperina il 7 dicembre 1879 e ivi morto il 18 ottobre 1951; le virtù eroiche del servo di Dio Carmelo De Palma, sacerdote dell’arcidiocesi di Bari-Bitonto; nato a Bari il 27 gennaio 1876 e ivi morto il 24 agosto 1961; le virtù eroiche del servo di Dio Francesco Barrecheguren Montagut, sacerdote professo della Congregazione del Santissimo Redentore, nato a Lérida (Spagna) il 21 agosto 1881 e morto a Granada (Spagna) il 7 ottobre 1957; le virtù eroiche della serva di Dio Maria de la Concepción Barrecheguren y García, laica, nata a Granada (Spagna) il 27 novembre 1905 e ivi morta il 13 maggio 1927.

“Spero di riuscire a realizzare la mia missione di “infiltrato” tra i giovani parlando di Dio (illuminato proprio da Lui); osservo chi mista intorno, per entrare tra loro silenzioso come un virus e contagiarli di una malattia senza cura, l’amore!” Matteo Farina – Servo di Dio

 

 

 

lascia il tuo commento

Notizie correlate