Gaudium news > Il Vaticano apre l’Esposizione Internazionale con più di 100 presepi

Il Vaticano apre l’Esposizione Internazionale con più di 100 presepi

Il campionario riunisce opere di vari artigiani, raffiguranti il ​​Natale, nelle varie rappresentazioni che la fantasia degli artisti del presepe esprime e concretizza.

Rita Sberna (10.12.2021 18:25, Gaudium Press)Domenica scorsa, 5 dicembre, è stata inaugurata in Vaticano l’Esposizione Internazionale dei 100 Presepi. La mostra, ad ingresso gratuito, sarà aperta al pubblico dalle 10:00 alle 20:00 fino al 9 gennaio 2022. Questa mostra, situata sotto il Colonnato del Bernini in Piazza San Pietro, riunisce opere di vari artigiani, che rappresentano il Natale, secondo i sentimenti di ciascun artista.

Inaugurazione del Vescovo Rino Fisichella

All’inaugurazione erano presenti il ​​Presidente del Pontificio Consiglio per la Promozione della Nuova Evangelizzazione, l’Arcivescovo Rino Fisichella, insieme ad alcuni membri di quel dicastero, l’Ambasciatore di Taiwan presso la Santa Sede, Matthew Shieh-Ming Lee, con alcuni funzionari di l’ambasciata.

In totale sono stati esposti 126 presepi, provenienti da diverse nazioni europee, come Germania, Ungheria, Slovenia, Slovacchia e Croazia, e da altre parti del mondo come Kazakistan, Perù, Indonesia, Uruguay, Colombia e Stati Uniti. Molti di questi Paesi erano rappresentati dalle rispettive ambasciate presso la Santa Sede.

Presepi di diversi materiali

Secondo la nota diffusa dal Pontificio Consiglio per la Promozione della Nuova Evangelizzazione, i presepi che fanno parte di questa mostra sintetizzano l’estro e la fantasia degli artigiani che li hanno realizzati. I materiali utilizzati nella sua fabbricazione sono vari: carta, stoffa, legno, tra gli altri.

Fanno parte della mostra anche i presepi di organizzazioni private, come il presepe realizzato con la parte anteriore di un autobus, o il presepe realizzato con 100 chili di cioccolato. Inoltre, sono presenti anche presepi delle parrocchie di Roma e di 30 scuole del Lazio che hanno aderito volontariamente all’iniziativa, fornendo presepi in cui i bambini hanno lavorato. (EPC)

lascia il tuo commento

Notizie correlate