Gaudium news > La cantautrice Tiziana Manenti e il suo canto a san Giuseppe

La cantautrice Tiziana Manenti e il suo canto a san Giuseppe

Tiziana Manenti, cantautrice bergamasca ha scritto il brano “Patris Corde”.

Rita Sberna (08.12.2021 08:12, Gaudium Press) San Giuseppe, il marito della Madre di Dio, il padre putativo di Gesù, l’uomo del silenzio che nei Vangeli poco si narra… eppure è uno dei santi più potenti che ci siano.

La cantautrice bergamasca Tiziana Manenti ha dedicato un brano a questa figura straordinaria, dal titolo “Patris Corde” che sarà disponibile l’8 dicembre sui canali social di Tiziana e su tutte le piattaforme musicali online.

Da diversi anni conosco Tiziana, era una grande amica del cantautore di musica cristiana Roberto Bignoli. Anche Tiziana ha una bella storia di fede, vive nei territori del grande Papa Buono ovvero Giovanni XXIII, la sua fede si è trasformata in musica, una musica che accende i cuori e le anime.

Tiziana è una cantautrice ma anche una mamma di tre bambini. La sua vita si divide tra famiglia e musica, durante la pandemia l’abbiamo nuovamente intervistata per Cristiani Today, anche il quel periodo, la sua arte è stata messa a frutto con un brano molto bello dedicato a Maria dal titolo “Madre della Consolazione”.

Questa volta abbiamo deciso di intervistarla in esclusiva per Gaudium Press e farci raccontare come è nato questo brano.

Perché hai scelto di scrivere un brano proprio dedicato a san Giuseppe?

Perché Giuseppe è un figura fondamentale anche se nel Vangelo sta nell’ombra. Ad ispirarmi è stata la lettera apostolica Patris Corde di Papa Francesco, nei vari capitoli san Giuseppe viene presentato come padre amato. Si parla di Giuseppe nella tenerezza, nell’accoglienza, si parla anche del suo coraggio creativo e di Giuseppe lavoratore.

Come nasce l’ispirazione per una canzone?

Nel mio caso l’ispirazione nasce in modo spontaneo, non è’ mai decisa a tavolino e non è’  in abbinamento ad uno strumento musicale. Nei momenti nei quali la mente si libera dai pensieri e dalle preoccupazioni e’ proprio allora che arriva una melodia in testa , come un dono, poi da lì , sopra di essa , nasce un testo. Il momento creativo e’ il momento più bello, impegnativo e divertente tra le fasi della composizione di una canzone. La fase creativa può durare poco, ma poi quando ti vengono in mente una frase o un’aggiunta melodica, questo può accader in qualsiasi momento, persino mentre dormi  e allora capita che ti svegli anche nel cuore della notte per fissare l idea e non perderla.

Cosa ti aspetti da quest’ultimo lavoro musicale?

Mi auguro che si possa diffondere il più possibile e che possa essere utilizzata anche nelle chiese essendo un brano pensato per solista e coro, quindi adatto anche per i cori delle parrocchie. L’ho scritta anche in spagnolo, la lingua madre di papa Francesco, nella speranza che la possa ascoltare e che gli piaccia. L input me l’ha dato lui con la sua lettera apostolica Patris corde.

 

lascia il tuo commento

Notizie correlate