Gaudium news > La festa di santa Rita di Cascia a san Benedetto in Piscinula

La festa di santa Rita di Cascia a san Benedetto in Piscinula

Come tutti gli anni, gli Araldi del Vangelo preparano un intenso programma di preghiera per commemorare la memoria della santa delle cause impossibili.

Rita Sberna (14.05.2022 09:40, Gaudium Press) Nella piccola chiesa romana di san Benedetto in Piscinula, posta nella zona Trastevere di Roma, nella quale risiedono gli Araldi del Vangelo, tutti gli anni a maggio si organizza la festa dedicata alla memoria di santa Rita.

 Il programma di preghiera è intenso soprattutto nella giornata del 22 maggio ma in realtà a san Benedetto in Piscinula, santa Rita viene venerata tutti i 22 del mese.

Non è un caso che la santa delle cause impossibili viene venerata proprio in questa chiesa, dietro vi è una storia molto bella che ci aiuterà a riflettere sulla straordinarietà della figura di questa santa di cui io stessa sono devota e onorata di portarne il nome.

Abbiamo fatto qualche domanda ad un sacerdote degli Araldi del Vangelo, padre Ignazio che per Gaudium Press ha risposto con molta disponibilità.

Ci racconti come nasce a san Benedetto in Piscinula questa devozione per santa Rita?

All’inizio del ventesimo secolo, le porte dell’antica dimora di San Benedetto rimanevano quasi costantemente chiuse; nella chiesa, diventata proprietà della famiglia Lancellotti, non si poteva più pregare.

Alcuni anni prima della Seconda Guerra, una signora del Trastevere, Elvira Iacomini-Ranaldi, si considerò miracolata da Santa Rita.

Infatti, dopo 16 anni di malattia, tanti ricoveri in ospedale e quattro interventi, avrebbe dovuto effettuarne un quinto, motivo per lei di naturale apprensione. Il 21 maggio 1938, trovandosi in un negozio di vini ed oli, in via San Cosimato, sentì un profumo di rose, per niente normale in questo genere di attività commerciale. La stessa notte lei ebbe un sogno: una suora sconosciuta, in abiti neri, la rassicurò, dicendole di affrontare il sopracitato intervento senza inquietudine.

Essendo stata operata, le trovarono nel corpo soltanto un rocchetto di filo lasciato durante l’ultimo intervento. Elvira, ebbe la convinzione del miracolo, perchè manifestava l’assenza definitiva della malattia, quindi ritenne che quanto accaduto fosse stato compiuto da Santa Rita, la santa degli impossibili, la quale l’avrebbe guarita poiché desiderava che la signora la aiutasse a incrementare sua devozione nel Trastevere.

Appena rimessa cercò i responsabili della chiesa di San Benedetto per riaprirla e farne un centro di devozione. Le chiavi li custodiva un frate Trinitario, della vicina parrocchia di San Crisogono, ma l’autorizzazione doveva venire del Vicariato di Roma. Ottenuto il permesso, acquistò una statua di Santa Rita e fu la prima cosa che entrò nel luogo sacro, aperto nuovamente al culto, nel 21 marzo 1939. Il 22 maggio fu celebrata, per la prima volta, la festa della Santa degli impossibili.

 

Quanto è importante coltivare la devozione per santa Rita?

E’ fondamentale perché santa Rita è stata modello di cattolica, vedova, religiosa ecc.. ha abbracciato ogni stato di vita ed ha qualcosa da trasmettere a tutti. In Brasile ha compiuto anche un miracolo ad una ragazza che era diventata protestante. Un giorno Santa Rita le è apparsa in sogno invitandola a leggere la sua vita perché avrebbe trovato le risposte per i problemi che la ragazza in quel periodo stava attraversando con il papà.

La ragazza essendo protestante non riusciva a capire perché una santa cattolica le fosse apparsa in sogno, ma dopo aver letto la vita di santa Rita da protestante si è convertita al cattolicesimo e addirittura, oggi, fa parte degli Araldi del Vangelo.

 

Quale aiuto può darci santa Rita nel nostro cammino di santità?

E’ interessante ricordare che nel cammino di santità viviamo tante situazioni difficili ed anche impossibili. Dobbiamo ricordare che nei momenti difficili possiamo trovare una soluzione ma quando le cose diventano impossibili, capiamo che abbiamo bisogno dell’intercessione del divino, di Dio, della Madonna ma anche dei santi come santa Rita.

Puoi riassumere brevemente il programma di preghiera che si svolgerà nella giornata del 22 maggio?

Dal 14 maggio inizierà la novena a santa Rita ed il 22 maggio avremo durante la giornata più messe in vari orari. Durante ogni messa verrà invocata attraverso una preghiera l’intercessione di santa Rita.

Per qualsiasi informazione potete chiamare il numero 3356111295.

lascia il tuo commento

Notizie correlate