Gaudium news > La Madonna di Loreto salutata dal 60° Stormo a Guidonia

La Madonna di Loreto salutata dal 60° Stormo a Guidonia

L’effigie della Madonna di Loreto, dopo quattro giorni di celebrazioni ha lasciato l’aeroporto di Guidonia per continuare la sua visita presso il Distaccamento Aeronautico Monte Terminillo.

 

Rita Sberna (17.03.2021 10:37, Gaudium Press) La Sacra Effigie della Madonna di Loreto, domenica 14 marzo (che era giunta a Guidonia in occasione del Giubileo Lauretano) per il centenario della decretazione come “Patrona degli Aeronauti” ha lasciato l’aeroporto “Alfiero Barbieri” dopo i quattro giorni di intense celebrazioni.

L’arrivo della Madonna di Loreto è avvenuto giovedì 11 marzo partendo dal Centro Logistico di Armamento e Munizionamento di Orte per arrivare a Guidonia accolta dal Comandante del 60° Stormo, Col. Giovanni Trebisonda.

Venerdì 12 marzo è stata una giornata interamente dedicata alla preghiera, infatti la mattina sia i militari che il personale dell’aeronautica hanno avuto la possibilità di recarsi nella chiesa dell’Aeroporto e venerare così, la Sacra Effigie della Madonna in occasione della Santa Messa. Mentre nel pomeriggio gli appuntamenti di preghiera sono stati riservati ai familiari dei militari e alle Associazioni della città di Guidonia.

Sabato 13 marzo possiamo dire che è stata la giornata più importante dei quattro giorni di celebrazioni, nella mattinata la Santa Messa è stata celebrata da S.E. Mons. Paolo De Nicolò, Reggente Emerito della Casa Pontificia.

Mentre nel pomeriggio la Sacra Effigie della Madonna di Loreto è stata portata in processione da quattro piloti istruttori del 60° Stormo fra i velivoli del reparto schierati: l’aliante Twin Astir G103, il velivolo ad elica U208A ed il velivolo jet MB339A.

La processione ha poi continuato tra le famiglie del Villaggio Azzurro che l’hanno accolta con molta devozione.

La Madonna è poi stata trasportata presso la Parrocchia Beata Maria Vergine di Loreto dove tutta la cittadinanza ha avuto la possibilità di venerarla.

E’ stata accolta tra fiori e applausi della popolazione. E’ stata posizionata sul lato sinistro dell’altare e a lei sono stati dedicati preghiere e canti. La Santa Messa del pomeriggio è stata celebrata da S.E. Mons. Mauro Parmeggiani, Vescovo di Tivoli e Palestrina.

Terminata la celebrazione la Sacra Effigie ha lasciato la parrocchia Santa Maria di Loreto.

Ultimo giorno di celebrazioni domenica 14 marzo

Nella giornata di domenica 14 marzo il Comandante del 60° Stormo, Colonnello Giovanni Trebisonda, ha salutato la Sacra Effigie con una Santa Messa celebrata da Sua Eminenza Cardinale Angelo Comastri, Arciprete Emerito della Papale Basilica di San Pietro e Vicario di Sua Santità per lo Stato della Città del Vaticano, e Padre Giulio Cerchietti, Cappellano Militare dell’Aeroporto di Guidonia.

 Alla fine della Santa Messa, la Sacra Effigie è stata portata in processione fuori dalla chiesa Aeroportuale dove le sono stati fatti gli onori da un picchetto composto dal personale del Reparto, ed è stata salutata da alcuni bambini che hanno lanciato in aria dei palloncini.

 

lascia il tuo commento

Notizie correlate