Gaudium news > La storia incredibile di Marianna Boccolini

La storia incredibile di Marianna Boccolini

Marianna Boccolini, una giovane donna che presagisce la sua morte. Una storia davvero incredibile!

 

Rita Sberna (05.09.2022 12:52, Gaudium Press) La storia di Marianna Boccolini è divenuta sempre più nota, la ragazza ha lasciato questa terra nel 2010, il suo percorso di vita è stato raccontato in varie pubblicazioni, un ultimo libro pubblicato s’intitola Marianna Boccolini. Il sorriso della compassione (Editrice Velar), a cura di Cecilia Galatolo.

Marianna nasce a Narni il 7 maggio 1992 è figlia di Marco Boccolini e Maria Letizia Tomassoni, i genitori non erano cristiani praticanti ma viene battezzata il 12 settembre, festa del Santissimo Nome di Maria.

I suoi genitori si separano purtroppo quando lei aveva 7 anni, la madre si innamora di un altro uomo e da quella relazione nascerà la sorella Susanna.

Marianna scriveva spesso in dei diari che tutt’oggi sono colmi di fede e di saggezza.

A dieci anni riceve il Corpo di Cristo e già a quell’età dimostra di avere una grande fede. E’ una bambina talentuosa, sognava di diventare da grande una giornalista, o un insegnante o addirittura un medico.

Questo è ciò che scrive a dieci anni nel suo diario:

Vorrei pitturare su un’intera parete o sul pavimento della mia casa e vi rappresenterei un mondo tutto mio, fantastico e nuovo, nel quale le guerre siano sostituite dalla pace e dall’amore fraterno e la miseria di alcuni Paesi dal benessere, dove non esista la gente che soffre o le terribili malattie e dove tutte le persone, gli uomini, le donne e i bambini si amino, si rispettino e si aiutino volenterosi e altruisti: allora sì che tutto funzionerebbe al meglio!”.

La madre era rappresentante di classe nella sua scuola ed un giorno Marianna le dice: “Non serve avere tutti nove, se poi non ci vogliamo bene: non basta essere belle teste, bisogna essere belle persone, perché da qui usciranno gli uomini e le donne della società di domani”.

Il presagio della morte

Un giorno Marianna dice a sua madre “Che faresti sei io morissi?”. E lei le rispose: “Se dovesse succedere, verrei con te”. La figlia le replicò: “No, mamma, tu devi vivere. Tanto, poi, staremo insieme per sempre”.

Infatti il 18 agosto 2010 sarà il giorno della sua dipartita per il cielo, a causa di un incidente stradale. Marianna stava ritornando da una gara di go-kart insieme a degli amici.  Da quell’incidente si è salvato solo il conducente.

Marianna è stata sepolta con l’abito nuziale della madre perché la ragazza vedendo un giorno l’abito nuziale della madre aveva espresso il desiderio di indossarlo nel giorno più bello della sua vita.

Con la morte di Marianna c’è stata anche la conversione della madre Maria Letizia. Vi sono state grazie a Marianna, in seguito, molte conversioni e guarigioni miracolose.

lascia il tuo commento

Notizie correlate