Gaudium news > La testimonianza di una giovanissima mamma “aperta alla vita”

La testimonianza di una giovanissima mamma “aperta alla vita”

Mariagrazia Napoletano, una giovane mamma di 4 figli che ha soltanto 28 anni e testimonia con la sua vita stessa e le sue fatiche, la presenza costante di Dio nella sua famiglia.

 

Rita Sberna (15.03.2021 11:56, Gaudium Press) La storia di Mariagrazia per i tempi di oggi, possiamo dire che è una storia “controcorrente” nella sua semplicità lascia il segno della presenza del Signore nella sua vita e nel suo percorso vocazionale di moglie e madre.

Mariagrazia si sposa il 9 agosto del 2014 alla sola età di 21 anni. Qualcuno credeva che la decisione di sposarsi in giovane età, fosse data da una gravidanza inaspettata, invece Mariagrazia a Cristiani Today racconta che il volersi sposare così giovane è stata soltanto una decisione spinta dall’amore che lei e il suo futuro marito provavano e provano ancora per entrambi.

I figli e la vita matrimoniale

Sposarsi ha come desiderio quello di dare vita ai figli che il Signore vorrà mandare alla coppia, in loro c’è sempre stata un’apertura alla vita tantè che rimane incinta della prima figlia, Diana, ad un mese esatto dal matrimonio. Un anno dopo arriva anche il piccolo Luigi. Mariagrazia e suo marito sono felici di questi due doni ricevuti dal cielo, nonostante le fatiche perché Luigi è un bimbo che la notte non dorme tanto e questo purtroppo ha influito sulle liti, i nervosismi tra di loro coniugi.

La crisi matrimoniale

Arriva una pesante crisi o meglio potremmo dire “prova” che mette davanti ad un interrogativo Mariagrazia nonostante l’amore che sentiva per il marito “Vale la pena continuare così?” Ma lei figlia di divorziati non voleva dare lo stesso dolore a Diana e Luigi, così grazie a Dio decidono di accettare l’aiuto di sua madre, una donna di fede e di preghiera che l’indirizza alla comunità di preghiera “Dono di Maria”.

Lì fanno la conoscenza di altre coppie e fratelli nella fede, vengono seguiti da un padre spirituale e fanno dei ritiri per famiglie in cui hanno la possibilità di capire cosa si era rotto tra di loro e di ricominciare da capo.

Dopo questi ritiri e dopo aver superato la crisi matrimoniale, nasce in Mariagrazia il desiderio di una terza maternità che le mette inizialmente paura. Infatti, la ragazza decide di non dire niente a nessuno nemmeno al marito, poi aprendosi con la sua guida spirituale, affida tutto a Dio rispettando e confidando nelle Sue volontà.

Nel frattempo inizia a lavorare ma il lavoro stava diventando un ostacolo per la famiglia, un motivo di una nuova crisi, così Mariagrazia capisce che il Signore l’ha chiamata ad essere una mamma a tempo pieno e a dedicarsi ai suoi figli e a suo marito.

La terza gravidanza gemellare

Insomma questa terza maternità alla fine fu un progetto di Dio, il 14 gennaio 2020 scopre di essere incinta non di uno ma di ben due bambine, Anna e Myriam che oggi hanno 6 mesi di vita.

A Cristiani Today, Mariagrazia racconta cosa significhi oggi per lei essere una mamma di 4 figli, in una società che tendenzialmente pensa ai comfort e ai divertimenti: “Mi dono completamente ai miei figli in maniera naturale per me è normale, le mie giornate sono dedicate completamente a loro. Ho anche l’aiuto di mia madre per quando riguarda i bimbi grandi. Poi trascorro tutto il giorno ad allattare le gemelline che sono abbastanza impegnative e il pomeriggio quando arrivano Diana e Luigi cerco di dedicarmi più a loro.

E’ una vita impegnativa ma è una grazia e la vivo come tale. Infatti mi sento di dare un messaggio alle giovani coppie cioè quello che se si sente un desiderio di maternità bisogna accoglierlo, nonostante le fatiche e le difficoltà però quando si ha fede nel Signore e si mette tutto nelle sue mani anche la stanchezza si sente di meno, ho sperimentato che Gesù e Maria nei miei giorni estrema stanchezza mi aiutano a gestire tutto. Non tiratevi mai indietro alla maternità perché essa vi dona e non vi toglie nulla.”

 

 

lascia il tuo commento

Notizie correlate