Gaudium news > Le catechesi di Satana – I dialoghi tra il demonio e un’esorcista

Le catechesi di Satana – I dialoghi tra il demonio e un’esorcista

Un libro che svela i retroscena del male nella nostra società: quello che piace e non piace al demonio

Rita Sberna (14.11.2020 14:54, Gaudium Press) “Le catechesi di Satana” edizioni Segno, è un libro scritto dall’esorcista Padre Pellegrini Ernetti (1925-1994), che fu monaco benedettino dell’Abbazia di San Giorgio Maggiore di Venezia. Noto per i suoi studi biblici e teologici, fu inoltre musicologo, filosofo inventore ed esorcista.

Padre Pellegrini Ernetti venne definito da don Gabriele Amorth, “uno dei massimi competenti a livello internazionale” .

Il titolo dell’opera, come spiega don Amorth nella sua prefazione, ha un doppio significato: “Talvolta Dio obbliga anche il padre della menzogna a dire cose vere. In questo caso, dietro opportuno discernimento, è possibile imparare dal demonio cose utili. Ma è soprattutto la presenza stessa del demonio a istruirci facendoci toccare con mano il mondo invisibile ed evidenziando il potere di Cristo”.

In questi dialoghi tra Padre Ernetti e il demonio, sono usciti fuori delle argomentazioni molto importanti che ci aiutano a capire i tempi di oggi.

Il demonio per bocca del posseduto ha parlato del matrimonio, dell’aborto e dell’eucarestia ma non solo …

Quello che piace al demonio

Aborto

 Per ciò che riguarda l’aborto, nel testo si riportano le seguenti parole del nemico che ha rivelato durante un esorcismo: L’aborto è l’uccisione degli innocenti, è stata la mia trovata più bella più gustosa; ammazzare gli innocenti invece dei colpevoli e degli omicidi della mafia. Distruggo l’umanità e così finiscono prima di nascere gli adoratori del vostro falso Dio.

Divorzio

Per ciò che riguarda il divorzio, il nemico afferma: Il divorzio e la separazione degli sposi sono stati inventati da me e ne rivendico la proprietà. E’ una delle mie più intelligenti scoperte. Così distruggo la famiglia e la società dove io sono adorato come vero re del mondo. Il sesso, il sesso … non ascoltate quell’uomo impiccato in Croce, che non vi da niente. Il vero piacere ve lo do soltanto con il sesso libero. Il mio regno è soprattutto la libertà del piacere sessuale con cui regno sulla terra.

Droga

Il nemico durante gli esorcismi ha parlato anche della droga: La droga fa impazzire i giovani e li riduce a delle larve, la droga è il cibo più gustoso che io faccio mangiare ai giovani per renderli pazzi e così ne faccio quello che voglio: ladri, assassini, lussuriosi, feroci come me, dominatori del mondo e miei ministri. 

I preti senza la talare

Il demonio parla anche dei preti che vanno in giro vestiti in “borghese”: I preti vestiti come netturbini e camuffati, li porto dove li voglio io: negli alberghi, nelle case private, in cerca di donne ecc .. Gli faccio commettere tanti sacrilegi portandoli nel mio regno.

Quello che non piace al demonio

Ciò che ci difende dal maligno in assoluto è l’Eucarestia perché è Cristo stesso che attraverso la Sua carne e il Suo sangue si dona a noi e poi ovviamente i sacramenti, la confessione dei propri peccati, la preghiera in particolare il santo rosario e la devozione a Maria.

Nello specifico il demonio dice quanto segue su queste nostre armi vincenti.

L’Eucarestia

“Il pasto dove mangiate la carne e il sangue di quel crocifisso che ho ucciso io … e qui mi trovo disarmato, non ho più le forze per lottare, quelli che si nutrono di questa carne e bevono di questo sangue diventano fortissimi contro di me, diventano invincibili alle mie scaltre seduzioni e tentazioni.  Sembrano diversi dagli altri, sembra che abbiano una luce speciale e un’intelligenza velocissima. Mi fiutano subitamente e si allontanano da me e mi scacciano come se fossi un cane. Che tristezza, che dolore avere a che fare con questi che mangiano il corpo e il sangue di Gesù!”

Il rosario

“Odio il rosario, quest’arnese guasto e marcio di quella donna. E’ per me come un martello che mi spacca la testa, è l’invenzione dei falsi cristiani che non mi obbediscono, per questo seguono quella donnaccia.”

Le apparizioni

“Il male più grande di questo tempo per me sono le continue apparizioni di questa donnaccia in tutto il mondo, in tutte le nazioni appare e mi perseguita, strappando dalle mie mani tante anime migliaia e migliaia per ascoltare i suoi messaggi. Per fortuna mi difendono i vescovi e i preti miei che non credono a quell’ignobile donna. Bravi, bravi questi miei apostoli dell’eresia”.

lascia il tuo commento

Notizie correlate