Gaudium news > Per visitare i Musei, il Vaticano richiede l’uso della mascherina FFP2 e il Green Pass

Per visitare i Musei, il Vaticano richiede l’uso della mascherina FFP2 e il Green Pass

Il Vaticano sceglie di seguire una linea di prevenzione per evitare la diffusione del virus.

Rita Sberna (15.01.2022 13:48, Gaudium Press) Visto l’aumento dei contagi da covid-19 nelle ultime settimane, il Vaticano sceglie di utilizzare una linea “dura” il Governatorato dello Stato della Città del Vaticano ha disposto fino al prossimo 28 febbraio l’obbligo dell’uso della mascherina FFP2 in tutti i luoghi chiusi.

Rimane sempre l’obbligo di utilizzare la mascherina anche all’aperto.

Il 5 gennaio è stata firmata un’ordinanza dal Presidente del Governatorato che è entrata subito in vigore, dall’arcivescovo Fernando Vergez Alzaga, e dal segretario generale, suor Raffaella Petrini.

Norme e vincoli per chi è stato a contatto con persone positive

Il personale del Governatorato che sia stato a contatto diretto con persona positiva: “se non vaccinato, fino al 31 gennaio 2022, potrà rientrare al posto di lavoro dopo isolamento fiduciario di dieci giorni, previo test antigenico finale negativo. Se vaccinato con due dosi da più di 120 giorni potrà rientrare al posto di lavoro dopo isolamento fiduciario di cinque giorni, previo test antigenico finale negativo. Se vaccinato con due dosi da meno di 120 giorni o con booster potrà rientrare al posto lavoro con obbligo di uso dispositivo di protezione individuale delle vie respiratorie di tipo FFP2 in tutti i luoghi”.

Obbligo di Green Pass rafforzato

Il Green Pass rafforzato è obbligatorio dal 20 dicembre scorso, per tutto il personale sanitario o ausiliare e non solo, anche per il personale di difesa, di soccorso pubblico, protezione civile e tutto il personale che ha contatti con il pubblico esterno.

Accesso ai Musei

Dal 10 gennaio è stato esteso il Green Pass ai visitatori dei Musei Vaticani, ai partecipanti ai Convegni, seminari ecc…

La capienza massima è ridotta al 35%.

Obbligo di Booster

Tutte le categorie che lavorano presso il Governatorato (compreso i collaboratori esterni) hanno l’obbligo di adempimento vaccinale della somministrazione del booster con decorrenza dal 31 gennaio 2022.

Diversamente, senza Green Pass rafforzato il personale del Governatorato del Vaticano non può accedere al posto di lavoro e sarà considerato assente ingiustificato.

Qualora 1’assenza ingiustificata si protragga, si procederà disciplinarmente ai sensi del Regolamento vigente applicabile.

 

lascia il tuo commento

Notizie correlate