Gaudium news > Reliquie di San Giuseppe in Francia come in Italia

Reliquie di San Giuseppe in Francia come in Italia

Tante sono le reliquie di san Giuseppe custodite in giro per il mondo, in Francia vi è la sua cintura mentre in Italia un pezzo del suo mantello.

Rita Sberna (19.03.2022 19:50, Gaudium Press) A Joinville, una piccola città dell’Alta Marna composta da 3000 abitanti presso la chiesa parrocchiale vi è custodita una reliquia di san Giuseppe (l’unica del santo presente in Francia): la cintura di San Giuseppe riportata nel 1248 dalla Terra Santa da Joinville, famoso biografo di san Luigi, nella sua città natale.

L’anno di san Giuseppe conclusosi l’8 dicembre scorso, ha causato in Francia o meglio ha dato via ad una popolarità attorno alla reliquia. La parrocchia che custodisce la cintura di san Giuseppe spera di cogliere questa popolarità proprio in occasione della festa di san Giuseppe, il 19 marzo.

Non esiste un documento che accerti l’origine della cintura prima del ritorno di Joinville nel 1248 ma non esiste nemmeno una prova contraria che ne contrasterebbe l’autenticità.

Secondo la tradizione orientale, la cintura dovrebbe essere stata tessuta dalle mani della Beata Vergine Maria e successivamente conservata dagli apostoli e dai credenti.

Il manto di san Giuseppe a Roma

Un’altra reliquia del santo della provvidenza è custodita a Roma presso la basilica di sant’Anastasia, lì da oltre 1600 anni è custodito il manto di san Giuseppe e parte del velo della Madonna.

In questa basilica il Papa celebrava la Messa dell’Aurora a Natale e il Rito delle Ceneri il primo giorno di Quaresima.

Questa non è l’unica reliquia di san Giuseppe che si trova in Italia.

L’anello sponsale di san Giuseppe a Perugia e le altre reliquie

L’anello sponsale del papà putativo di Gesù è custodito presso la cattedrale di san Lorenzo a Perugia, è stato fabbricato a partire da un pezzetto di onice.

Sulla collina di San Potito a Napoli la Congregazione di San Giuseppe dei Nudi detiene una collezione di reliquie unica in Italia. Tra queste, la più importante si trova in un una bella teca di legno cedrino: il bastone fiorito appartenuto a san Giuseppe.

Sempre in Italia vi sono custoditi anche i calzoni, ad Aquisgrana,  e altri oggetti appartenuti al santo della provvidenza.

Preghiera a San Giuseppe

A te, o beato Giuseppe, stretti dalla tribolazione, ricorriamo, e fiduciosi invochiamo il tuo patrocinio, dopo quello della tua santissima sposa. Per, quel sacro vincolo di carità, che ti strinse all’Immacolata Vergine Maria, Madre di Dio, e per l’amore paterno che portasti al fanciullo Gesù, riguarda, te ne preghiamo, con occhio benigno la cara eredità che Gesù Cristo acquistò col suo Sangue, e col tuo potere ed aiuto sovvieni ai nostri bisogni. Proteggi, o provvido custode della divina Famiglia, l’eletta prole di Gesù Cristo: allontana da noi, o Padre amatissimo, gli errori e i vizi, che ammorbano il mondo; assistici propizio dal cielo in questa lotta col potere delle tenebre, o nostro fortissimo protettore; e come un tempo salvasti dalla morte la minacciata vita del pargoletto Gesù, così ora difendi la santa Chiesa di Dio dalle ostili insidie e da ogni avversità; e stendi ognora sopra ciascuno di noi il tuo patrocinio, affinché a tuo esempio e mediante il tuo soccorso, possiamo virtuosamente vivere, piamente morire e conseguire l’eterna beatitudine in cielo.
AMEN.

lascia il tuo commento

Notizie correlate