Gaudium news > Santa Teresa de Los Andes aveva il privilegio di cantare con gli angeli

Santa Teresa de Los Andes aveva il privilegio di cantare con gli angeli

La santa carmelitana che cantava con gli angeli durante l’Ufficio Divino e la Liturgia delle Ore

Rita Sberna (08.08.2020 10:00, Gaudium Press)  Giovanna Enriqueta Josefina de los Sagrados Corazones Fernandez Solar è nata a Santiago, in Cile, il 13 luglio 1900. I suoi genitori erano una coppia molto devota e facoltosa, infatti l’infanzia di Giovanna è trascorsa tra sport e amicizie.

Tutti i giorni la cara Giovanna partecipava alla messa nella cappella di famiglia, e da subito ha avuto una grande devozione per Gesù e la Vergine Maria.

Più avanti dirà che lei e la Vergine parlavano e si dicevano tutto chiaramente.

Tutti i giorni la dolce Giovanna riceveva la comunione e nel 1914, Gesù le chiese di fare una piccola offerta, quella di accettare il dolore di appendicite (di cui lei soffriva all’epoca) per unirsi alla sua passione. A quindici anni, col permesso del suo confessore fece voto di castità.

Nel suo cuore ci fu un interesse per l’ordine carmelitano, dopo aver letto le vite di Santa Teresa d’Avila e di Santa Elisabetta della Trinità. Imparò ad amare e a soffrire e così, all’età di diciannove anni entrò nel Carmelo della città di Los Andes.

Prese il nome di Teresa di Gesù come la riformatrice Teresa d’Avila, ed offrì se stessa per la santificazione dei sacerdoti e il pentimento dei peccatori.

A causa dell’epidemia di tifo, morì all’età di vent’anni nel 1920.

Il suo legame con gli angeli

Teresa di Gesù ha avuto il privilegio d’incontrare gli angeli principalmente durante la recita dell’Ufficio divino e la Liturgia delle ore che ella chiamerà “Ufficio degli angeli”.

Diceva la santa: «Cantare l’Ufficio significa fare quello che fanno gli angeli in Cielo: (esso) è il grido incessante che la Chiesa innalza a Dio. Noi, le contemplative, siamo incaricate di pregare per il mondo. Quando stiamo in Coro, siamo già Angeli che lodano Dio: facciamo parte del concerto angelico e le nostre antifone sono strofe della pura e divina poesia. Non siamo in quei momenti gli angeli che cantano davanti al tabernacolo per consolare Gesù nella sua triste prigione?». Anche Gesù, il primo adoratore del Padre «canta… egli eleva, insieme alle sue spose, il grido puro e supplichevole per il mondo al suo eterno Padre».

Preghiera della Chiesa del Cile a Santa Teresa de Los Andes

Teresa de los Andes,
che la mano di Maria ha cambiato
in una giovane innamorata di Gesù-Cristo,
Sei modello di santità
E cammino di perfezione per la Chiesa.
Hai saputo ridere, amare, giocare e servire.
Sei stata forte per assumere il dolore
E generosa per amare.
Hai saputo contemplare Dio
Nelle cose più semplici della vita.
Mostraci l’amore del Padre
Perché viviamo l’amicizia con gioia e tenerezza nella famiglia.
Aiuta i deboli e i tristi
Perché lo Spirito li conforti nella speranza.
Intercedi per noi E chiedi per il Cile l’amore e la pace.
Teresa de los Andes, Figlia prediletta della Chiesa del Cile,
Religiosa nel Carmelo,
Amica dei giovani,
Serva dei poveri, Prega per noi ogni giorno

Amen.

 

lascia il tuo commento

Notizie correlate